Trapani-Caturano? Questo matrimonio non si può fare

Foto Ph Michel Caputo
Foto Ph Michel Caputo

Ferretti c’è, Taugourdeau arriverà, per Caccavallo si sta lavorando. Nomi che rappresentano un buon bagaglio per il prossimo campionato di Serie C, ma che non rimarranno soli nelle caselle del calciomercato alla voce arrivi. Il pressing che danno altissimo da parte del Trapani sul difensore Blondett pare non essere poi così intenso, e lo stesso Costantino Nicoletti procuratore di Edoardo BlondettIl ragazzo è pronto sicuramente per il salto in Serie B, se non avviene direttamente, lo farà con il Catania, che rimane la prima ed unica scelta in caso di Serie C”.

In porta, l’unica certezza è che come secondo ci sarà Ferrara, si cerca un primo portiere che dia garanzie, si valutano Mazzoni (che non ha trovato l’accordo con il Vicenza) e lo svincolato Santurro ex Siracusa. Farelli e Marcone sono sul mercato. Senza seguito invece le voci che riguardano Salvatore Caturano riscattato in estate dal Lecce, l’attaccante napoletano nella stagione appena conclusa ha trascinato i leccesi con 19 gol e 13 assist e difficilmente arriverà in Sicilia, il Lecce ha fissato il prezzo per il suo attaccante a 2 milioni di euro, cifra troppo alta per le casse del patron Morace.  Intanto per il pacchetto avanzato si lavora per il ritorno di Adriano Montalto, ma l’attaccante ericino deve prima rescindere con la Juve Stabia.

In uscita si cerca un acquirente per Nicola Citro, ma ad oggi non esiste nessuna trattativa avviata se non un solo semplice sondaggio da parte del Bari. La Salernitana era si interessata al giocatore, ma solo a gennaio scorso, mentre il Frosinone non si è mai mosso per lui e mai si muoverà.

Altro nome in uscita è quello di Lito Pasquale Fazio, il difensore classe ‘ 89 piace alla neopromossa Cremonese ed il giocatore ex Ternana ha fatto sapere tramite il suo procuratore che non resterà in Serie C. Per quanto riguarda Coronado (manca solo l’ufficialità per il passaggio al Palermo) è lo steso diesse del Chievo Romairone a confermare la chiusura della trattativa dei rosanero: “La trattativa all’inizio prevedeva un’operazione a costi bassi e quindi abbastanza fattibile (in realtà l’offerta del Chievo era molto bassa, 400 mila euro più il prestito del centrocampista Bobb) poi la trattativa è diventata un’asta e a quel punto abbiamo lasciato perdere. L’ intromissione del Palermo (con un offerta di 1 milione di euro pagabili in tre rate) nella negoziazione, hanno mandato tutto alle ortiche”.

 

Foto Ph Michel Caputo

 

Be the first to comment on "Trapani-Caturano? Questo matrimonio non si può fare"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*