Serie C, nessun accordo. La prima di campionato non si gioca…

16.30 Da quanto emerso, durante la riunione fra Lega Pro e Aic non è stato trovato nessun accordo fra Gabriele Gravina e Damiano Tommasi e lo sciopero è stato confermato.

Alla base della discussione la riduzione del numero di over (passato da 16 a 14) da poter tesserare in ogni club della terza serie.  La prima giornata di campionato, dunque, verrà con molta probabilità rinviata a data da destinarsi.

Si ricorda che il campionato di Serie C dovrebbe prendere il via domenica 27 agosto per quanto riguarda i gironi A e B, mentre la data di inizio del girone C è stata fissata a sabato 26 agosto.

Aggiornamento delle 16.40 

Con un Tweet apparso sul proprio profilo, l’Aic, l’associazione di categoria dei calciatori, ha confermato lo stato di agitazione proclamato nei giorni scorsi e che prelude a uno sciopero in serie C per la prima giornata del campionato, prevista per sabato e domenica prossima.

L’Aic attende comunque l’assemblea delle società di Lega Pro, prevista per giovedì 24 agosto.

 

 

Aggiornamento delle 17.15 

L’Aic chiede 800mila Euro (fondo di garanzia per i calciatori che restano senza stipendi dopo fallimenti o vicissitudini societarie) e l’innalzamento del numero degli over nelle rose delle società di Serie C dai 14 attuali a 16. Diversamente sarà sciopero, non si gioca.

Be the first to comment on "Serie C, nessun accordo. La prima di campionato non si gioca…"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*