L’avversario: la Casertana sotto la lente d’ingrandimento

Domani alle 14:30 il Trapani di mister Italiano farà visita alla Casertana. La gara valida per l’undicesima giornata del campionato di Serie C si giocherà a Caserta allo Stadio “Alberto Pinto”.I rossoblu sin qui hanno disputato nove match in campionato, conquistando tredici punti, frutto di tre vittorie, quattro pareggi e due sconfitte. Quattordici le reti realizzate a fronte di dodicisubite, troppo per una formazione che ambisce alla vetta del Girone C. Sono quattro i pareggi consecutivi e due dei tre successi sono giunti in casa e in particolare la vittoria ai danni del Catanzaro, altra squadra costruita per lottare per il vertice, è testimonianza di quanto i falchetti possano essere temibili tra le mura amiche. I rossoblu sono dotati di grandi personalità soprattutto nel reparto avanzato. La coppia d’attacco Castaldo-Floro Flores infatti è senza dubbio tra le più temibili dell’intera categoria. Il 4-3-1-2 di Fontana prevede varie soluzioni offensive: nei nove match di campionato sin qui disputati i rossoblu hanno spesso cercato gli esterni di centrocampo Zito e De Marco sulle corsie, al fine di liberarli al cross e sfruttare l’abilità sulle palle aeree degli attaccanti. Altra dinamica vista spesso sono i suggerimenti di Castaldo per Floro Flores a ridosso dell’area di rigore, per aggirare sul filo dell’offside le difese avversarie. Se davanti il potenziale, non ancora del tutto espresso, a disposizione di Fontana è elevato, il vero punto debole dei campani è la fase difensiva: fin qui il portiere Russo  non è mai riuscito a  mantenere la propria porta inviolata. I falchetti, in occasione del match con i granata, non avranno a disposizione, perché squalificati, il difensore centrale Pinna (al suo posto Rainone o Lorenzini) e dell’esperto centrocampista classe ’85 Angelo D’Angelo. Il Trapani puo’ approfittare di queste assenze e cercare di ritrovare la vittoria esterna che manca dal 22 settembre scorso.

Be the first to comment on "L’avversario: la Casertana sotto la lente d’ingrandimento"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*