Tranchida: “Trapani Calcio, raccolte indiscrezioni allarmanti…”

Le indiscrezioni allarmanti raccolte…“; il riferimento, neanche tanto velato, è per l’interesse di De Simone al DS Genovese, figlio di un boss camorrista oggi all’ergastolo.

“..nel rispetto delle competenze regolate dai nostri ordinamenti giuridici nessuna ingerenza può e deve pregiudizialmente (!) essere esercitata da questa Amministrazione Comunale sulla neo compagine societaria del Trapani Calcio e sulle presunte scelte organizzative paventate.” Così comincia la dichiarazione stampa del Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida che prende di mira le probabili future scelte del patron granata De Simone ed “il suo interesse” su Damiano Genovese, figlio di Amedeo, boss della camorra oggi all’ergastolo, come probabile sostituto di Raffaele Rubino, sollevato dall’incarico di direttore sportivo nei giorni scorsi fra lo stupore dei tifosi e della squadra. “Se da un lato -continua il primo cittadino- attendiamo ancora l’ufficialità del pronunciamento della Lega Pro sui passaggi societari, diversamente però, tanto al fine di tutelare l’immagine della città ed i valori dello sport trapanese e non solo, le indiscrezioni allarmanti raccolte ci hanno portato ad attivare preventivamente i necessari passaggi, tanto e per supplenza in sede sportiva che per diversa competenza nelle sedi istituzionali. Invito i tifosi del Trapani Calcio e quanti sportivi seguono con apprensione le sorti della squadra del cuore a mantenere coerentemente fede nei principi sportivi del generale rispetto delle regole democratiche oltre che sportive.” Insomma, non si placano, cosi come prevedibile, le polemiche sul Trapani Calcio su una scelta che come minimo la società granata ha sottovalutato nell’impatto mediatico.

Be the first to comment on "Tranchida: “Trapani Calcio, raccolte indiscrezioni allarmanti…”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*